croazia, montenegro, bosnia herzegovina

10 giorni. Arrivo con il traghetto a Spalato, l’isola di Hvar con le sue architetture veneziane e le splendide spiagge, la città fortificata di Dubrovnik, il Montenegro, poi la Bosnia Herzegovina fino alla meravigliosa Mostar, col suo ponte ricostruito. Ritorno in Croazia e, seguendo la costa, ripartenza da Spalato.

06-16 agosto 2007

1° giorno

Imbarco ad Ancona per l’isola di Hvar

2° giorno

Arrivo a Stari grad, caratteristica, pulita con le casette in pietra e tetto a due falde.

Appartamento a Podstine, bello con vista sul mare. Si raggiunge Hvar con una passeggiata a piedi sul lungomare.
Hvar è molto bella, locali trendy, palazzi veneziani e casette croate, barche lussuose.


3° – 4° giorno

Spiaggia a Sv. Nere, con il mare limpidissimo.

Giriamo per i paesini dell’isola. Vrbatska, sorge su una profonda insenatura, chiesa fortificata particolare.
Jelsa, insenatura e torre antica.

5° giorno

Torniamo sulla terraferma attraverso un ponte alla fine dell’isola a Sucuraj, attraversando per circa 60 km una strada stretta e dissestata.

Dubrovnik
Già dall’alto si preannuncia una città stupenda, con la sua cinta di mura enormi, che percorriamo interamente. Dall’alto bellissima la vista sulle strade lastricate e le casette in pietra. I tetti sono per la maggior parte nuovi, regalo della recente guerra. Ci si dimentica vedendo la città adesso, così viva, pulita, ordinata, quel che è successo. Un museo con molte e impressionanti fotografie ce lo ricorda.

6° giorno

Mlini
Dormiamo in un appartamento molto carino a Mlini, paese caratteristico, coi suoi canaletti e ponticelli e l’enorme platano nella piazza.


Cavtat
Paese che sorge su una penisola, molto bello, con un centro antico. Passeggiata sul lungomare che la costeggia tutta e salita al mausoleo, molto particolare, capolavoro dello scultore croato Ivan Mestrovic.

I giardini delle piccole case sono circondati da alte mura, forse a protezione del vento in inverno.

Alla sera zuppa di pesce alla buzara, ottima!

7° giorno

Montenegro
Passiamo il confine e andiamo in Montenegro. Crne gora, in effetti appena al di là sembra tutto più scuro, la pietra e quindi il mare, tutto meno curato e pulito.


Pestar, bel paese.
Kotor. Molto bella, cinta muraria che arriva fin sulla collina. Chiese ortodosse.
Il ritorno in Croazia è lento, mezz’ora di attesa alla dogana.


8° giorno

Bosnia Herzegovina.
Altra frontiera e fila di attesa. Anche stavolta appena al di là il paesaggio cambia, ci accoglie subito un minareto.
Pocitelj
Molto bello, moschea, castello e tipiche case ottomane. Scopriamo che anche qua è passata la guerra e il paese è stato in gran parte ricostruito.

Tipica casa ottomana

Tipica casa ottomana a Pocitelj

A pranzo cevapcici, le tipiche salsicce, pepatissimi.

Mostar
Dormiamo in un posto bellissimo, il Muslibegovic house Osman Dikica 41,
http://muslibegovichouse.com/.
E’ una casa ottomana adibita a museo e per qualche camera, con arredi autentici, ad albergo. Dentro si cammina scalzi, è tutto in legno rivestito di tappeti. Bevanda di benvenuto alla rosa e alla menta.

Mostar è stupenda, in pochi kilometri dalla Croazia si arriva in un altro mondo, arabo, ottomano, ortodosso. E’ purtroppo troppo splendente, quasi tutta ricostruita. Le foto del ’93 – ’94 sono terribili.
La Neretva scorre pulita sotto al famoso ponte, da cui si tuffano alcuni coraggiosi.
La città è piena di gente, di locali, mangiamo bene, allo Stari Mlin, su consiglio del proprietario dell’albergo.

il famoso ponte sulla Neretva, ricostruito

il famoso ponte sulla Neretva, ricostruito

Il quartiere arabo

Il quartiere arabo

ingresso di una moschea

ingresso di una moschea

cimitero

cimitero

9° giorno

Al mattino colazione sotto i kiwi.

Ancora qualche segno della guerra.

Veloce passaggio a Medjugorie, più tranquilla di come me l’aspettavo.

Medjugorie
Ritorno in Croazia a Omis, sulla costa tra Makarska e Spalato. Questa riviera è per me troppo turistica, affollata. I ristoranti sono commerciali, le spiagge tutte di sabbia, manca la poesia e la pace di altre zone della Croazia.

10°- 11° giorno

Spalato
Breve giro della città, con i resti dello splendido palazzo di Diocleziano, e imbarco.

Se ti è piaciuto l’articolo per favore condividilo con i tuoi amici! Grazie!

If you like my article please share it with your friends! Help me to improve my jobs. Thanks!